(Dis)informazione via SMS

 

I social media e gli smartphone sono stati senza dubbio protagonisti degli eventi in Egitto. Dapprima i cinguetti su twitter che hanno permesso al Mondo di assistere  in diretta agli eventi, poi il grossolano tentativo delle autorità di fermare la diffusione virtuale della protesta staccando i bocchettoni del Web e ammutolendo la rete mobile, grossolano tentativo che ha dimostrato, più dei proverbiali fiumi di parole e delle seguenti analisi sociologiche a cui nostro malgrado siamo ormai abituati, l’importanza del social network nel microcosmo di ciascuno e nel macrocosmo del Pianeta.

read more